LA SCUOLA

INDICE

La sede attuale della scuola dopo l’inaugurazione del 14 febbraio 1989

SCUOLA

MONS. CAMILLO DI GASPERO
 La Scuola è intitolata, su proposta di Don Villa, a Mons. Camillo di Gaspero (nato nel e morto nel 1965) che fu Parroco a Tarcento dal 1917 al 1965.
Don Di Gaspero svolse un’intensa attività a Tarcento e, per rendersene conto, basta leggere l’elneco delle opere e delle associazioni cattoliche rilevate nella visita pastorale del 1927: Confraternita del SS. Sacramento, del Rosario, della Dottrina cristiana, Terz’Ordine francescano, Conferenza di S. Vincenzo de’ Paoli, Opera della Propagazione della Fede, Santa Infanzia, Clero indigeno, Azione cattolica in tutti i suoi rami e istituzioni parrocchiali, Ricovero, Asilo, Casa delle Orfanelle, Casa della Gioventù con Scuola Professionale Femminile, Ricreatori Maschile e Femminile, Cassa Rurale, Società Operaie Cattoliche, Cooperativa di Consumo e Lavoro…
Negli anni bui del fascismo ritenne che troppe persone “sono ammalate di fascismo” e, questa sua visione del mondo lo fa vedere come un oppositore o almeno un fiancheggiatore delle forze antifasciste. Anche per questo, assieme ad altri quattro sacerdoti, viene arrestato e successivamente condannato a tre anni in quanto considerato propagandista popolare, contrario alle organizzazioni del regime e reo di aver intrattenuto rapporti con i nemici del fascismo: «è un antifascista accanito quanto abile nel celare la sua opera», recita la sentenza.
Una esaustiva descrizione del Monsignore si può trovare nel volume: “Un paîs par simpri…” di Alessandro Secco (Sandri Secco dai Juris) che qui riportiamo:DON CAMILLO
“La glesie di San Pieri. La canoniche viere che no je plui. Chesc’ hlcs ‘a son staz par tanc ‘ di no une seconde cjase, dulà che une grande figure di predi e di omp nus à menaz par man di fruz e di granc’, nus à mostrat i valors de vite: monsignor Camillo Di Gaspero, dal 1917 al 1932 Plevan di Tarcint e di lì fin al 1965, an che al è muart, prin Arciprete de Plef. Lis memoriis di chest omp che al jemple cu la so figure la storie dal pais di chesc’ agns ‘a mertaressin un libri intir. Ma par staza la so intraprendence e il so ardiment baste viodi ce ch’al à vùt cur di fa, e tai momenz plui dificii, venastai sot i fassisc ‘. Che j àn dat cuintri in ogni maniere, fin al pont di falu condana a cuatri agns di preson, ancje se daspò ‘e àn scugnut tirasi indaur.
La schirie di ativitaz di pre Camilo in concorince cu lis “oparis dal règjme”, no finis plui: 1919, la “Scuola-laboratorio femminile “, par daur un mistir ‘es fantatis; tal stes an, la “Casa-famiglia orfani” e la mense popolar pai puars e i diseredaz; 1920, il Ricreatori e lis Coloniis estivis, a Montaviarte e a Musi; 1923, prime piere dal ospedalùt che al deventarà cui agns la Villa San Camillo; 1925, la “Scuola-laboratorio arti e mestieri”, che j darà al pais i mior artesans: muredors , faris, marangons …
Dopo l’ultime uere , a sorprese, il Plevan di Tarcint al lasse duc’ a bocje viarte: al compre l’Albergo Ristoro, lassat vueit dai todescs tai dis de Liberazio n e lu volte in “Domus Mariae”: canoniche e ativitaz de parochie. I aversaris ‘a cridin al scandul, ‘a fevelin di debiz sproposetaz, di afars sence sintiment. Ma il timp al mostrarà cui che al veve reson. E nissun olsarà plui a fusca , cun critichis e petés, la figure straordenarie di chest Plevan, che al à vut dome il tuart di jessi plui indevant dal so timp.”.
LA PRIMA SCUOLA NEI PREFABBRICATI
Ottobre 1976
LA SCUOLA
LA PALESTRA
Costruita nel       e demolita nel      .
13571558
1358
14031402
LA CASA DEI VOLONTARI
IL SALONE
IL BAR
L’ AULA VIDEO NEL PREFABBRICATO1461
.
GLI SPAZI PER GIOCARE
LA MENSA
.
LA DISPENSA
.
LA SCUOLA ATTUALE

La sede attuale della scuola fu inaugurata il 14 febbraio 1989

L’INGRESSO
LE AULE
IL SALONE
LA DIREZIONE
.
LA SEGRETERIA
.
RADIO CAMILLA
LA MENSA
GLI SPAZI PER GIOCARE
.
IL BAR
LA STATUA DELLA MADONNA
Quasi finita…
14551456

Nel cortile della Scuola

madonna